lunedì 13 ottobre 2008

COME TOGLIERE LA POLPA A UN CACO, O KAKI.





Uno di quei frutti che potresti non sapere come prendere. Tagliarlo in quattro spicchi senza dividerli, aprirli, incidere la polpa con un cucchiaino.

Su AAA ci sono un paio di dessert piacevoli:

torta gelata di cachi.

crema di cachi ghiacciata, crema di cioccolato bollente in coppette.

E una romantica foto dei loro pomi invernali arancioneggianti sui rami.

gli alberi di cachi.

Papavero:

I pomi d'oro
assieme alla sapienza
la melanconia

8 commenti:

papavero di campo ha detto...

o diospero (bot. Diospyros)
qui in toscana li chiamano diosperi

equipaje ha detto...

Donna Artemisia, qui tutto è splendido e lei ha un grandissimo gusto. Ma per riuscire a seguirla dovrei chieder le ferie, ohibo'.
Sbircerò di quando in quando (per l'intanto, mi scippo una ricettina) ;)

A presto

artemisia comina ha detto...

papavero: pane degli dei, ma anche speriamo in dio, o che dio speri in noi :)

artemisia comina ha detto...

Madonna Equipaje, sono lieta che la vostra giterella in questi luoghi si sia conchiusa con un picciol bottino che ci auguriamo vi ricordi codesto modesto borgo.

Anonimo ha detto...

Consiglio, please: alla pari dei fichi, abbiamo possibilità di adattare i cachi ad una preparazione salata? Thanks....

AV

artemisia comina ha detto...

secondo me, in uno spezzatino ci si possono buttare dentro... proviamo?

Anonimo ha detto...

prova toma ni. un pò troppa liquidità, in questi tempi di alta finanza. Piuttosto ho aggiunto miele di castagno alla polpa di caco con pimiento e ho marinato pezzi di pollo e costine di maiale per brace calda. mooolto meglio.

AV

artemisia comina ha detto...

buona idea, AV.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...