domenica 10 dicembre 2017

Tarte Tatin come cuocerla in anticipo


Non posso cuocere nulla lì per lì, in arrivo d'ospiti; posso farlo sempre meno; fosse pure semplicissima cosa, al momento di mettermici mi appare minacciosa e nemica.

Mi appunto così un accorgimento da usare con tutte le tatin, dolci o salate che siano. Ovvero con quelle torte fatte a partire da un caramello disciolto in una teglia, su cui si adagia uno strato di frutta o verdura, per poi incoperchiare con un disco di pasta, e che infine a cottura ultimata si rovesciano.

Se le fate qualche ora prima di servirle, anche un'ora prima, il fondo di pasta, che appena rovesciato è fragrante, può ammollarsi miseramente, specie con frutta succosa.
 
Accorgimento: quando fuori dal forno e dopo averla rovesciata, a tatin intiepidita, metteteci su un strato di pellicola.

Poi rovesciatela di nuovo nella teglia, e lasciatecela il tempo che vi serve.

Mezz'ora prima della bisogna, accendete il forno - questo non si può evitare - rovesciate di nuovo la tatin dopo aver tolto la pellicola, questa volta su un piatto da forno senza bordi, e scaldatela.

La pellicola serve a tenere al suo preciso posto la frutta o la verdura.

Tutta questa manovra ha senso solo se l'avete cotta così per tempo che si raffredderà, e voi la volete calda. Se calda non vi preme, semplificherete tutto lasciandola nella teglia, scaldandone solo il fondo sul fornello per far sciogliere il caramello al momento in cui la servirete.

Annoto anche un accorgimento numero due: quando una tatin - per esempio di susine, o di pesche - rilascia troppo succo, prima di sformarla inclinare la torta sul lavandino tenendola ferma con l'aiuto di un coperchio e scolarla; poi siccome può continuare a lacrimare assai, circondarla di una cintura di carta da cucina ritorta fino ad assorbimento eccessi. 


Allora: cuocete, ultimate, rovesciate, aspettate che intiepidisca, coprite di pellicola.

Rovesciate da capo nella teglia.

Preparate un piatto senza bordi (la tatin si taglierà meglio) che vada in forno (quelli da pizza, per dire).

Andate a spasso.

Tornate nel momento del bisogno, togliete la pellicola, rovesciate nel piatto, infilate in forno ben caldo per 5'.

Le Tatin salate di AAA

Le Tatin dolci di AAA


3 commenti:

Anonimo ha detto...

oppure: non sformarla. al momento del servizio: rimettere la teglia sul gas in modo da fare riscioglier il caramello e soltanto allora sformarla
s

artemisia comina ha detto...

Insomma: farla corta! :D

artemisia comina ha detto...


ho aggiunto un inciso con il tuo suggerimento ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...