domenica 13 febbraio 2011

SANTA MARGHERITA




Santa Margherita, conosciuta in Oriente anche con il nome di Marina, nacque ad Antiochia, nell’attuale Turchia, presumibilmente nel 275 da una famiglia nobile. La sua biografia ci è giunta in greco tramite Timoteo, che racconta di essere stato testimone dei fatti.
Figlia di un sacerdote pagano, dopo la morte della madre (avvenuta quando era ancora una bambina) fu affidata ad una balia che praticava clandestinamente il cristianesimo negli anni della persecuzione di Diocleziano. La donna allevò la bambina secondo la sua fede e la fece anche battezzare.
All’età di quindici anni ritornò dal padre, ma quando confessò al genitore la sua religione, fu cacciata e rimandata dalla balia, che la adottò e le affidò la cura del suo gregge.
Mentre pascolava, fu notata per la sua bellezza dal nuovo prefetto della regione, che la volle in sposa. Margherita si rifiutò di sposarlo poiché aveva consacrato la sua verginità a Dio, quindi fu denunciata come cristiana e incarcerata. Mentre era in cella, le apparve il demonio, che la inghiottì, ma lei squarciò il ventre con la sua croce e uscì vittoriosa. Per questo motivo oggi è considerata la santa protettrice delle partorienti.
Dopo il secondo interrogatorio, poiché confermò la sua cristianità, venne condannata a morte e fu decapitata poco fuori le mura della città il 20 luglio del 290, a quindici anni. Il corpo della Santa fu nascosto e reso oggetto di venerazione.
Secondo la tradizione, un pellegrino riuscì a portare via il corpo della Santa. Giunto nell’abbazia di Montefiascone egli si ammalò e morì, lasciando la reliquia in quel luogo. Da quel momento, Santa Margherita è patrona di Montefiascone, insieme a San Flaviano e le sue spoglie sono conservate nella basilica di Santa Margherita, cattedrale di Montefiascone.


Da società.geografica

Ancora Margherita - ne stiamo inanellando un po' - e la sua storia se cliccate sul tag viceversa e cannibalismi (vedi sotto).

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...