venerdì 13 novembre 2009

BRUEGHEL. A BEN SBIRCIARE, C’E’ UN GATTO.





Pieter Bruegel (Breda, Paesi Bassi, ca. 1525-1530 – Bruxelles, 1569)

Proverbi fiamminghi
Gemaldegalerie, Berlino

La prima immagine, da flickr

La seconda, da ibiblio.org

5 commenti:

losmogotes ha detto...

questo proverbio: "de kat de bel aanbinden", mettere il campanello al gatto, viene dalla favola di Aesopus, che racconta di una riunione di topi, che cercano un modo per proteggersi dal gatto. mettergli un campanellino sembra la soluzione perfetta. ma chi si propone di metterglielo? silenzio.
morale: è più facile esprimere una proposta che non eseguirla.

Duck ha detto...

Nella mia suprema ignoranza e beata ingenuità, mi ero già intenerita di fronte al ruvido soldataccio che giocava col gatto facendogli afferrare con la zampa il campanellino...

Artemisia Comina ha detto...

@ losmogotes, grazie con tanto di levata di cappello per il regalo: mi dicevo: quale sarà il proverbio?

@ duck, secondo me il soldataccio potrebbe anche giocarci, con il gatto..perché no?

losmogotes ha detto...

ho scoperto che ci sono ben 118 proverbi rappresentati in questo quadro. il nostro soldato è anche "armato fino ai denti", oltre a giocare col gatto.

Artemisia Comina ha detto...

non ti dico di illustrne 118, poiché mi pare una bella pretesa, ma confesso che mi piacerebbe...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...